Questo sito utilizza alcuni cookie per migliorare la navigazione e comprendere le modalità di utilizzo del sito.
Clicca su "Leggi di più" per maggiori informazioni.

 

ICONIC PERSONAE

di ERRESULLALUNA + Chuli Paquin

Inaugurazione sabato 9 aprile alle ore 18, fino a mercoledì 4 maggio 2016.

Dal martedì al sabato dalle 17 alle 20, ingresso libero.

Il lavoro di ERRESULLALUNA parte dalla tecnica per creare contenuto. Segue un percorso di ricerca ormai decennale, infine approdato all'ideazione di una tecnica di stampa che, attraverso l'uso di acidi di sviluppo e di un pennello, trasforma stampe digitali in dipinti materici.  É un gioco possibile grazie alla forza del colore: un colore concreto, materiale, con un suo peso specifico. Non c'é niente di astratto nelle fotografie di ERRESULLALUNA. Ogni tensione verso l'alto - presente a livello contenutistico - viene riportata alla terra, alla cruda materialità, a una realtà da cui non si può evadere. ERRESULLALUNA, insieme a Chuli Paquin, fotografa e studia. I contenuti proposti sono gli elementi della loro ricerca, in continuo divenire, che si concentra sugli elementi costitutivi dell'icona, primo fra tutti il gesto pregnante e il suo valore come archetipo.

ERRESULLALUNA é nato nel 1981 a Parma, dove vive e lavora, dal 2011, con Chuli Paquin. Il duo indaga l’ambito del macabro e dello straniante, ispirandosi sempre di più all’iconografia del passato, delle storie bibliche e mitologiche, che diventano oggetto di una vera e propria ricerca visiva volta alla sintetizzazione.


 

 

 

GIANNI MANTOVANI

TRACCE URBANE

Inaugurazione sabato 27 febbraio alle ore 18, fino a giovedì 24 marzo 2016.

Dal martedì al sabato dalle 17 alle 20.

Gli asfalti di Gianni Mantovani, con la loro natura inorganica, sono il simbolo della modernità più invasiva. Essi fanno da sfondo nero ai colori puri che casualmente, per cromia e forme, sono stati applicati sulla loro texture compatta. I colorati grafismi, segno della misteriosa azione antropica che li ha tracciati, ci appaiono, nella scelta visiva dell’autore, sorprendentemente armonici ed espressivi dei ritmi della modernità. I colori, colati e rappresi come croste, seguono decisi la forma data da un codice segreto; ma anche loro ci appaiono deformati, smangiati dall’usura inferta dall’aggressiva azione degli automezzi e dell’intemperie. Essi tradotti nella visione di Gianni Mantovani ci appaiono come “cosa altra” che esiste solo nelle sue fotografie perché egli, con scelta visiva, ha attribuito loro “senso” con una bellezza che non è nella loro reale sembianza.

Silvano Bicocchi

 

Gianni Mantovani nasce nel 1949 a Bovolone (Verona), dove vive tuttora. Negli anni 70 ha frequentato la scuola di pittura, scultura e fotografia del paese dalla quale si è formato il “GRUPPO 77”. Qui ha vissuto varie esperienze in campo artistico. Nel 1979 inizia a fotografare con una Canon FTB ricevuta in regalo dalla moglie e nuovo mezzo lo appassiona fortemente. I suoi lavori sono stati pubblicati su libri e riviste tra cui; nel 2004, “I maestri del tabacco”, una ricerca sulla lavorazione del tabacco nella bassa veronese. Nel 2006, “Quando l’amore non ha misura”, reportage tra i disabili nel loro ambiente, all’interno della cooperativa Emmanuel. E nel 2012, “Modificazioni del paesaggio rurale nella bassa veronese”, reportage fotografico che mette a confronto i cambiamenti avvenuti nel nostro ambiente tra recente passato e il presente.Dal 1975 lavora come fiorista e nel frattempo si qualifica professionalmente diventando insegnante della scuola nazionale “Assofioristi” di Cesena.

 


 

Galleria B4 - Via Vinazzetti 4/b Bologna - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

P.IVA 04286570371 CF. PGNLVC58T01E289V - Note legali - privacy - crediti:www.creativecrew.it