Questo sito utilizza alcuni cookie per migliorare la navigazione e comprendere le modalità di utilizzo del sito.
Clicca su "Leggi di più" per maggiori informazioni.

STEFANO BEROLUCCI

Compenetrazioni, 2012, 50x60, stampa su tela Digigraphie.

Un mondo in micro equilibrio di oggetti artefatti, senza grossi mutamenti e senza ombre, indenni dal caos del tempo che scorre. Stefano Bertolucci affronta un’opera pittorica attraverso la fotografia non come riproduzione ma come musa ispiratrice. Una scelta che vuole avvicinare idealmente le due arti come due sottoinsiemi del più grande concetto delle arti visive. Per citare Morandi: ”ritengo che non ci sia nulla di più surreale e più astratto del reale”. D’altronde, quale mezzo migliore per dargli ragione se non la fotografia.

Stefano Bertolucci, di origine veneta, inizia la sua attività fotografica nel 1978 nel campo del reportage collaborando con varie testate ed agenzie. Più tardi si occupa di fotografia per la pubblicità di diversi marchi prestigiosi. Dal 2010 è docente all’Istituto Superiore di Fotografia e Arti Visive di Padova.Ha esposto in numerose mostre a Milano, Venezia, Bologna e New York. Attualmente vive a Bologna.

 “Mondus Morandi”, 2012,  100x150cm. stampa su tela Digigraphie.

"Camera delle meraviglie", 2012, 50x60, stampa su tela Digigraphie.


 

 

Galleria B4 - Via Vinazzetti 4/b Bologna - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

P.IVA 04286570371 CF. PGNLVC58T01E289V - Note legali - privacy - crediti:www.creativecrew.it