Questo sito utilizza alcuni cookie per migliorare la navigazione e comprendere le modalità di utilizzo del sito.
Clicca su "Leggi di più" per maggiori informazioni.

 Con il Patrocinio del Comune Di Castel San Pietro Terme -  Assessorato alla Cultura

PIERLUIGI VANNOZZI

“Edges of illusion”  –  I confini dell’illusione

…Se guardiamo a queste nuove opere di Vannozzi, non possiamo non ricordare il suo lavoro precedente su Malevich (1980) che ebbe la presentazione con il  commento critico autorevole di Bruno Munari. Questo riferimento storico, culturale, filosofico al metodo di azzeramento di Malevich spiega alcune operazioni altrimenti inconcepibili: il quadrato disegnato da Vannozzi sulla polaroid ridà vita al quadrato annullato, le foto delle sue opere accanto a sue xerografie su acetato rivelano, decretano, narrano, citano, alludono, in un’immagine immediata e netta, a una storia di riferimenti artistici, storici, culturali di metodo, semiotici e artistici, che altrimenti sarebbero incomprensibili…   

   (da : Il metodo della rappresentazione - Bruno  D’Amore. 2018) 

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                

Galleria  D’Arte Contemporanea

di Castel San Pietro Terme (BO),  Via Matteotti 79

inaugurazione : martedì 20 marzo 2018 alle ore 18

Fino al 30 marzo 2018 tutti i giorni dalle 17 alle 19,30 e su appuntamento

 

Catalogo in galleria: testi critici di Bruno D’Amore e Beatriz Escribano Belmar

 

    In collaborazione con la Galleria B4 – Bologna

 

Edges of illusion, 45x30, carta verona ultrawhite, 2017


 

 

ANCHE QUEST'ANNO ABBIAMO IL PIACERE DI ESSERE PRESENTI ALLO STAND 29 CON I SEGUENTI ARTISTI

GIANMARI DE LUCA

LUCA MILANESIO

LODOVICO PIGNATTI MORANO

LUCA SERIO

ZINO

Gianmaria de Luca, "I capelli di Venezia", 40x60, stampa inkjet su carta cotone, 2016.

 

Luca Milanesio, "Dopo la pioggia", 80x120, olio su tela, 2016.

 

Lodovico Pignatti Morano, "Realtà e immaginazione", 100x66, stampa inkjet su carta fineart, 2016.

 

Luca Serio, "La contessa", 100x100, olio su tela, 2016.

 

Zino, "Fashion mood", 70x50, stampa digitale e lego,2015.

La Galleria B4, nel cuore della zona Universitaria di Bologna, è stata fondata nel gennaio del 2011 per volere del professore Giorgio Celli insieme a Federica Rotelli e a Lodovico Pignatti Morano.

 

Aprire una nuova galleria d’arte, oggi, in tempi di evidente crisi culturale, soprattutto nel nostro paese, può costituire l’equivalente di una sfida, in realtà, vuole essere qualcosa di simile a un auspicio, un gesto di speranza in una futura ripresa della creatività, e della funzione estetica, vanto della poesia quanto della pittura. La nostra galleria non vuole essere rappresentativa di una corrente, o di una tendenza, non  mira  a divenire il tempio dell’astratto o del figurativo, punta sulla qualità, su quello che resterà sempre, per dirla in termini semplici, la “ buona pittura”. Le avanguardie del secolo appena passato erano l’espressione di gruppo, dagli espressionisti ai surrealisti, dall’informale alla pop-art. Noi crediamo invece al ritorno dell’artista solitario, dell’artigiano mistico e visionario, che produce in solitudine nel suo atelier, interpretando le emozioni di noi tutti.  Una ipotesi “romantica”. Perché no?

Giorgio Celli, 2011


 

 

Dal 29 al 31 gennaio siamo presenti a Setup stand 31 con

Guy Lydster

Lodovico Pignatti Morano

Adonai Sebhatu

Luca Serio

www.setupcontemporaryart.com

Galleria B4 - Via Vinazzetti 4/b Bologna - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

P.IVA 04286570371 CF. PGNLVC58T01E289V - Note legali - privacy - crediti:www.creativecrew.it